Milano città d’acque: la carta di quel che resta

In questa carta sono riportati i luoghi di Milano Città d’acque particolarmente significativi che ancora oggi possono essere visitati e che testimoniano il suo antico splendore: la Darsena, la Conca di Viarenna, la Conchetta, la Conca Fallata, la Conca dell’Incoronata, il Naviglio Grande, il Naviglio Pavese, il Ponte delle Sirenette, Santa Maria alla Fontana, San Calimero, San Vincenzo in Prato, il Battistero di San Giovanni alle Fonti, San Giovanni in Conca, il Boscoincittà, l’Idroscalo, il Naviglio Martesana, la Storica centrale dell’acqua di Piazza Diocleziano, Le fognature di Milano, La Peschiera del Giardino della Guastalla, la fontana dell’Acqua Marcia, il Fiume Seveso, il Fiume Lambro, il Fiume Olona, la Vettabbia.